L’eccezionale quotidiano e i ruoli che “recitiamo” nella vita

L'eccezionale quotidiano e i ruoli che "recitiamo" nella vita
Quando studiavo recitazione, ricordo che uno dei primi insegnamenti che ho ricevuto è stato quello di fermarmi ad osservare il mondo e le piccole cose racchiuse in questo mondo: i dettagli.
Imparare a saper vedere la crepa nella tazza, l’eccezionale del quotidiano, è il primo passo per imparare a recitare. Perché recitare non è fingere nè tantomeno interpretare un ruolo, recitare è trovare la propria verità nelle azioni che facciamo e nelle parole che diciamo. Solo in questo modo saremo degli attori credibili sulla scena.
Professione Coccodrillo, un silent book, quindi un libro senza parole, che affida tutto alla potenza evocativa delle immagini, ha molto in comune con il teatro perché riesce a rendere interessante ciò che apparentemente è insignificante, quasi banale e al tempo stesso si interroga sui ruoli che nella vita siamo chiamati a “recitare”.
Qui sotto la mia videorecensione al libro
Se il libro ti interessa lo trovi qui
Professione Coccodrillo libri per bambini
Commenti