Libri sui nonni: la mia top five

Libri sui nonni: la mia top five

La nonna paterna mi ha trasmesso l’amore per la lettura. E’ stata lei, ogni sera, a leggermi la fiaba della buonanotte. Ancora oggi si stagliano nella mia memoria immagini di draghi e principesse che, attraverso il racconto della sua voce sottile e avvolgente, prendevano forma e colore nella mia fantasia di bambina. E forse non sarà un caso che il primo libro sui nonni che mi sia capitato tra le mani si intitolasse “A casa della nonna” e sembrasse una fedele fotografia della sua casa.

Sono rimasta molto colpita di come un libro possa restituire quell’atmosfera unica e indescrivibile a parole che si respira nelle case dei nonni, il cui ricordo resta nel cuore anche quando loro non ci sono più. 

regalo festa dei nonni

 

Il primo libro della mia top five è quindi “A casa della nonna” perché questo è un albo in cui la figura della nonna non compare mai, se non alla fine, ma la sua presenza viene evocata dalla suggestione delle minuziose illustrazioni che riproducono fedelmente ogni ambiente. Pagina dopo pagina, insieme alla protagonista, curiosiamo nelle “cose” della nonna: nei suoi cassetti, credenze e vetrinette dove ogni oggetto è riposto con sacrale attenzione. Nessun dettaglio è lasciato al caso e, anzi, è proprio l’insieme degli innumerevoli dettagli a restituirci quell’atmosfera calda e accogliente in cui sentirsi “a casa”. 

regalo nonni

Il secondo libro che vi suggerisco si intitola “Una giornata speciale” in cui la routine quotidiana di una giornata trascorsa con la nonna viene fotografata nella sua autentica verità. Si tratta infatti di un silent book, ossia un libro senza parole dove il racconto della storia è delegato alle sole immagini.

 

Ed ecco che quello che vediamo sono tante istantanee di vita capaci però di restituirci- attraverso semplici gesti – tutta l’affettuosa complicità tra nonna e nipote. Questo è un libro che ci ricorda come alcune situazioni di ordinaria quotidianità come andare al parco, stendere la pasta, giocare a rincorrersi, leggere un libro possano diventare occasioni uniche di crescita e condivisione.

Il terzo libro che ho molto apprezzato sopratutto per le belle illustrazioni oniriche e spettrali è  “C’è un rinofante sul tetto”. 

libri sui nonni

La trama è semplice: Daniel va dormire per la prima volta dai nonni. Quando arriva però l’ora di andare a letto Daniel ha paura del buio e dei mostri. I nonni sapranno infondere coraggio al piccolo Daniel e rassicurarlo come solo i nonni sanno fare. Un libro quindi che valorizza la capacità dei nonni di mettersi in ascolto (talvolta più dei genitori) dei nipoti, riuscendo a penetrare e a comprendere l’immaginario fantastico di un bambino in cui labile è il confine tra realtà e finzione.

Il quarto ed ultimo albo che vi consiglio si intitola “Nonno” ed è un piccolo albo poetico che vede protagonista un anziano nonno orso e il suo vivace nipotino. Esilarante la parte in cui i ruoli si invertono e sarà il nonno a rifiutarsi di mangiare. Un libro delicato che ci fa vedere la vecchiaia attraverso lo sguardo di un bambino.

 

L’ultimo libro che vi consiglio è della nota psicologa Silvia Vigetti Finzi “Nuovi nonni per nuovi nipoti”. Qui sotto la video intervista all’autrice:

 

Commenti