Ci sono libri che trasformano le vicende narrate in un pre-testo per rimettere al centro la figura del bambino e la sua inesauribile sete di curiosità e conoscenza.
La vita interiore di un bambino è attraversata da dilemmi, pensieri e domande che non toccano solo il suo vissuto, ma trasversalmente anche quello degli adulti…un libro come questo si fa ponte tra il nostro modo di conoscere il mondo e la loro voglia di scoprirlo.

“Tanto più un bambino avrà visto, udito, sperimentato, tanto più sarà feconda la sua attività di immaginazione, riflessione, incubazione. Occultando, edulcorando, censurando, nascondendo, togliamo ai bambini un potente antidoto.”
(cit.tratta da “Incanto e racconto nel labirinto delle figure”)

Se vi interessa il titolo è
“La grande domanda” di Wolf Erlbruch

libro sui perché

 

Commenti